You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

#BioearthLines

Bagni di sole, macchie cutanee e photoaging

L’Elioterapia fa bene all’umore e al corpo perché favorisce la produzione di vitamina D, indispensabile per la salute di denti, ossa e sistema immunitario.

I bagni di sole sono raccomandati anche per alcuni disturbi della pelle, tuttavia l’esposizione prolungata può causare diverse reazioni - discromie, scottature e irritazioni - e accelerare i processi d’invecchiamento.

Macchie cutanee e foto-invecchiamento

Le macchie cutanee sono inestetismi piuttosto diffusi che adombrano la bellezza della pelle e - con essa - la serenità e la disinvoltura della persona. Spesso sono causate da un’esposizione solare prolungata o non protetta. Vediamo cosa succede alla nostra pelle.

Sotto al sole i melanociti presenti nell’epidermide rispondono con una produzione più intensa di melanina, una sorta di schermatura naturale che protegge i tessuti dai raggi ultravioletti. La melanina è rilasciata anche ai cheratinociti (cellule confinanti della pelle) e i melanociti, sottoposti a stress, possono “impazzire” con conseguenze negative per la pelle.

Il foto-invecchiamento o photoaging è una di esse. Si tratta dell’invecchiamento precoce indotto dalle radiazioni solari - nello specifico i raggi ultravioletti - che colpiscono le strutture del derma responsabili della produzione di collagene.
Fra le conseguenze: perdita di elasticità e compattezza; comparsa di rughe, cheratosi e discromie; il derma si assottiglia, la pelle diventa più opaca e spessa.

Prevenzione e trattamento di macchie e foto-aging

Per prevenire la comparsa di macchie e foto-invecchiamento occorre limitare i bagni di sole, specie nelle ore più calde della giornata, proteggere la pelle con prodotti solari con sistemi filtranti di ultima generazione sicuri ed efficaci e fattore di protezione SPF adeguato al proprio fototipo (Sun Protective Factor).

Fra i rimedi più validi per il trattamento delle macchie, i prodotti a base di Giglio di Mare o Pancratium Maritimum L., un fiore che cresce spontaneamente sulle nostre spiagge. Il nome botanico deriva dal greco Pancratium, che significa “tutto” (pan) “potente” (kratis) e dal latino Maritimum, “di mare”.

L’estratto di Giglio di Mare infatti è molto potente: agisce direttamente sulla melaninogenesi indotta dall’esposizione solare, contenendo la produzione di melanociti:

riduce la superficie delle macchie cutanee
attenua la pigmentazione delle macchie
uniforma e perfeziona l’incarnato

La combinazione cosmetica ideale

Giglio di Mare e Bava di Lumaca, o Helix Aspersa Muller, sono la combinazione cosmetica ideale poiché rigenerano la pelle in modo naturale, rispettandone le esigenze fisiologiche:

✔ l’estratto di Giglio di Mare riduce le infiammazioni e schiarisce le macchie
✔ la Bava di Lumaca ossigena e idrata in profondità, cicatrizza ed elasticizza

Loom Cremè Clarifiante con Pancratium Maritimum L. di Bioearth sfrutta quest’azione sinergica, attenuando macchie e segni del tempo sin dalle prime applicazioni.
Grazie al collagene e all'elastina presenti nella bava di lumaca, la pelle risulta più tonica, elastica e ossigenata, e l’incarnato si fa più uniforme e luminoso.

La formula di Loom Cremè Clarifiante - disponibile sia per pelli grasse e pelli secche - è arricchita da estratti biologici di Amamelide, Camomilla, Ippocastano e Limone da agricoltura biologica, tutti principi naturali estremamente potenti, capaci di ridurre le macchie fino al 63,4% dopo 42 giorni di applicazione.

L’estratto di Bava di Lumaca Loom è 100% Italiano e cruelty free.
La bava è estratta con stimolazione manuale nel rispetto delle chioccioline, allevate a terra all’aperto e nutrite con vegetali e frutta prodotti in loco, senza concimi chimici, insetticidi o veleni.

Scopri Loom Cremè Clarifiante con Pancratium Maritimum L.