You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

#Biotainment

La Malva Sylvestris L.


La Malva è sinonimo di sostanza emolliente in virtù del contenuto in mucillagini: i fiori e le foglie, mucillagisoni, esercitano un’azione lenitiva sulle mucose infiammate. Da sempre viene considerata un valido regolatore intestinale, particolarmente adatta ad anziani e bambini per i quali si voglia ottenere una blanda azione lassativa. Le mucillagini, oltre ad aiutare la progressione del bolo fecale, esercitano una importante azione di protezione a livello della mucosa intestinale diminuendo lo stato infiammatorio, quando presente, ed esercitando un’azione disintossicante, in quanto diminuiscono il contatto o l’assorbimento delle sostanze tossiche ingerite.

I fiori di Malva rappresentano un rimedio assai efficace nel favorire l’espettorazione e nel calmare la tosse: esercitano un’azione lenitiva a livello delle muscose bronchiali grazie alle proprietà bechica ed emolliente. Rientrano sovente nelle formulazioni di tisane pettorali. Grazie alle proprietà immunomodulanti la pianta risulta ancora più utile nel trattamento delle affezioni a carico dell’apparato respiratorio. L’azione sfiammante della malva (decotto delle foglie) si mostra efficace, infine, in caso di cistalgia e nella dismenorrea.

L’uso esterno della pianta è in funzione dell’attività antifiammatoria, lenivita, antipruriuginosa, astringete, vasoprotettrice, trofica che la rende particolarmente utile del trattamento delle mucose irritate. Dal punto di vista cosmetologico le associazioni più consigliabili sono con l’Aloe, Camomilla, Calendula, Tiglio, Altea, Piantaggine , se si ricerca un’azione ammorbidente ed emolliente; con Ippcastano, Rusco, Mirtillo, Amamelide se si ricerca un effetto rifrescante e disarrossante.