You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Biotainment

Benessere vs Acidità

Come mantenere l’equilibrio acido-basico e combattere l'eccesso di acidità…

I processi metabolici richiedono il perfetto equilibrio acido-basico. Quando questo equilibrio viene a mancare si è a rischio Acidosi, un vero e proprio stato tossico dell’organismo.

Acidòṡi. Sostantivo femminile [der. di acido 1, col suff. -osi].
Condizione dovuta o a un eccessivo accumulo di sostanze acide nel sangue o a un’abnorme perdita di sostanze alcaline dal sangue. Si può verificare in forma più o meno transitoria e reversibile secondariamente a processi morbosi, ma tendenzialmente si ha già in certe condizioni fisiopatologiche (fatica, digiuno, gravidanza).
Il trattamento richiede, di solito, la somministrazione di soluzioni alcaline [Treccani].

L’alimentazione moderna - pressoché acida - non aiuta a mantenere l’equilibrio acido-basico.
Si possono verificare sintomi di stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, irritabilità del sistema nervoso, aumento di tossine e radicali liberi. 
Un ambente troppo acido inibisce la capacità dell’organismo di assimilare sostanze nutritive, produrre nuove cellule, depurare e riparare i tessuti danneggiati e può aumentare il livello di suscettibilità̀ all’affaticamento e allo sviluppo di malattie, come artrosi e osteoporosi. Per questo il livello di acidità va tenuto sotto controllo.

Cause dell’alterazione dell’equilibrio acido-basico:

✔ alcool e fumo
✔ stress psicofisico
✔ eccesso di proteine nella dieta
✔ flora intestinale non equilibrata
✔ dieta povera di alimenti alcalinizzanti
✔ assunzione di farmaci e antinfiammatori
✔ vita sedentaria e scarsa ossigenazione dei testi
✔ attività sportiva troppo intensa o stressante

Sintomi di un ambiente acido nel corpo:

✔ dolori cronici
✔ stress eccessivo
✔ facili contusioni
✔ dissenteria/stipsi
✔ disfunzioni renali
✔ problemi epidermici
✔ raffreddori frequenti
✔ malessere e/o cattivo umore
✔ mal di testa e/o dolori mestruali
✔ crampi alle gambe e dolori muscolari
✔ stanchezza cronica e/o confusione mentale
✔ difficoltà a perdere peso o improvviso aumento di peso

Consigli per alcalinizzare il corpo:

✔ Bere molta acqua e iniziare la giornata con un bicchiere d’acqua con succo di limone fresco biologico, che svolge un effetto alcalinizzante.
✔ Respirare profondamente aria fresca, ricca di ossigeno e senza contaminanti, come fumo e deodoranti per ambiente.
✔ Fare moto, camminate veloci o esercizio fisico, per espellere i prodotti di scarto acidi e alleggerire il lavoro del fegato.
Ridurre zuccheri, additivi e conservanti, bevande gassate e aromatizzate. Per neutralizzare l’effetto di una bibita, il corpo necessita di 30 bicchieri d’acqua.
✔ Ridurre carne e latticini, almeno per uno o due giorni la settimana, perché il metabolismo di questi alimenti abbassa il livello alcalino del corpo.
✔ Aumentare il consumo frutta e verdura (l’ideale è 5 porzioni al giorno). Fra i vegetali più alcalinizzanti, i germogli donano energia e vitalità.
✔ Mangiare mandorle. Ricche di minerali alcalini come calcio e magnesio, aiutano a bilanciare l’acidità e il tasso di zuccheri nel sangue.
✔ Introdurre le microalghe nella dieta, come Spirulina e Clorella.
Ricche di vitamine e minerali (ferro, zinco, zolfo, e magnesio) le alghe favoriscono la corretta alcalinizzazione del corpo.

Per favorire l’equilibrio acido-basico, nei Laboratori Bioearth abbiamo sviluppato un integratore specifico, Lithobase: una miscela di sali alcalinizzanti e minerali a elevato potere alcalinizzante che, insieme a Lithotamnium calcare, un’alga alcalina ricca di calcio, favorisce il ripristino e il mantenimento dell’equilibrio acido-basico e l’omeostasi dell’organismo. Lithobase è un integratore vegan, senza dolcificanti, zuccheri, lattosio o glutine, e va assunto lontano dai pasti con abbondante acqua (4 capsule).

Vai alla pagina dedicata o scarica la Brochure, se vuoi saperne di più!

#BioearthSuperFood