You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

BioearthNutrizioneBenessere

Come rafforzare il sistema immunitario

Alimentazione, integratori e sistema immunitario      

Per molti l’autunno è sinonimo di influenza e purtroppo quest’anno, oltre a difenderci dai soliti malanni di stagione, dovremo proteggerci anche dal Coronavirus. Ma come rafforzare il sistema immunitario?

 

È ormai evidente a tutti che non sarà sufficiente barricarsi in casa e utilizzare mascherine e igienizzanti per le mani, ma occorrerà fare uno sforzo in più avendo maggiormente cura del nostro corpo e migliorando la reattività e l’efficienza del sistema immunitario attraverso il cibo, le sostanze naturali e lo stile di vita.
 

Alimenti “scaccia-influenza”.

Alcuni alimenti possono essere considerati dei veri e propri rimedi “scaccia-influenza”.

È fondamentale privilegiare i cibi ricchi di vitamine A, C e D e quelli che contengono lo Zinco, un minerale in grado di stimolare la produzione di anticorpi in modo del tutto naturale. Via libera quindi a patate, broccoli, carote, zucca, spinaci e carciofi ricchi di beta-carotene, precursore della vitamina A.

Largo ad agrumi, frutti di bosco, kiwi, peperoni, prezzemolo e rosa canina per fare scorta di vitamina C e a piante immunostimolanti come astragalo ed echinacea. In particolar modo si è visto che quest’ultima è in grado di contrastare l’adesione dei batteri alle cellule della mucosa bronchiale riducendo il rischio di polmonite in chi ha l’influenza.

Come integratori per il sistema immunitario quindi è interessante la combinazione fra astragalo, echinacea e rosa canina ed eleuterococco, fo-ti, pau d’arco, noce, tè verde e zenzero, che potete trovare nel Succo Aloe Herb Defense, un tonico vegan dalla proprietà immunomodulante.
Un ulteriore strumento ci arriva dei cosiddetti green superfood, in particolare dal prodotto C Proteggo, dove alla Vitamina C si accompagna la Ficocoanina del Virunol.

La vitamina D andrebbe integrata per tutto il periodo autunno-inverno-primavera sia per la sua bassa biodisponibilità sia perché in questi mesi la sua produzione è ridotta ai minimi termini.
L’integrazione dovrebbe essere giornaliera: nonostante molti si ostinino ancora ad assumere mega-dosi settimanali o mensili, è ampiamente dimostrato che quantitativi più bassi assunti quotidianamente sono molto più efficaci per innalzarne i livelli in modo apprezzabile.

Un ottimo supporto, completamente naturale e vegan, e il Green D3 che contiene la corretta quantità giornaliera di vitamina D3 ottenuta da lichene islandico che, oltre a tonificare il sistema immunitario, favorisce l’assorbimento di calcio e fosforo, per il benessere del sistema osseo e dei denti.

Per quanto riguarda lo Zinco lo troviamo soprattutto negli alimenti a base proteica e lipidica come uova, legumi, funghi, cereali integrale, semi e frutta secca, ma anche negli integratori per il sistema immunitario come T Proteggo Compresse, insieme ad altre sostanze preziose come alga Spirulina e alga Klamath, rosa canina, astragalo e rodiola rosea, o in T Proteggo Gocce arricchito Virunol, una speciale estratto algale di Ficocianina, prezioso per i sistema immunitario.

Diversi studi indicano che lo Zinco aumenta l’espressione di Interleuchina-2 e di Interferone-gamma, due sostanze che stimolano la produzione di cellule Natural killer e di cellule T citotossiche che uccidono batteri e virus.

È utile anche utilizzare spezie antiossidanti come peperoncino, curcuma, paprica e curry che provocano sudorazione consentendo di stabilizzare la temperatura corporea, oltre a contenere un principio attivo antinfiammatorio come l’acido acetilsalicilico. Sempre tra le spezie masticare un pezzetto di zenzero fresco aiuta ad attenuare il mal di gola e a contrastare febbre e tosse.

Nella preparazione dei cibi è fondamentale utilizzare aglio e cipolla che con il loro effetto antisettico aiutano ad allontanare il catarro.

Per rafforzare il sistema immunitario ulteriormente è necessario introdurre adeguate quantità di polifenoli che abbondano nel mondo vegetale e possono esercitare un’azione antivirale importante. 

A tale proposito si è visto che fra gli integratori per il sistema immunitario un ottimo scudo contro il Coronavirus è la Ficocianina contenuta nell’alga Spirulina.
Questa sostanza ha decisamente una marcia in più rispetto ai più comuni antiossidanti di cui si sente ampiamente parlare, in quanto agisce maggiormente a livello preventivo rafforzando la membrana cellulare rendendola così meno permeabile all’ingresso di agenti esterni.

Il prodotto Virunol, di cui abbiamo prima accennato, è un integratore che contiene alta concentrazione di Ficocianina e quindi molto adatta allo scopo.

Per quello che riguarda la ripartizione giornaliera dei nutrienti e la scelta di un regime alimentare piuttosto che un altro, va detto che non esiste una dieta miracolosa in grado di prevenire e di sconfiggere il Coronavirus, tuttavia è un dato di fatto che la riduzione degli zuccheri è fondamentale per abbassare lo stato infiammatorio.

Non è un caso se sia all’estero che in Italia siano in corso studi per capire se una dieta di tipo chetogenico in pazienti affetti da Covid-19 possa contribuire a ridurre la mortalità e la necessità di ricovero in terapia intensiva.

I pazienti più gravi con diabete, obesità e malattie cardiovascolari sono caratterizzati da una “tempesta citochinica” mediata dai macrofagi M1 che, quando si attivano, consumano esclusivamente glucosio.

L’obbiettivo è favorire il processo antinfiammatorio inibendo l’iper-attivazione di questa classe di macrofagi. La restrizione di calorie e di zuccheri prevista da una dieta chetogenica sta dando risultati rilevanti su pazienti confrontati con altri trattati con un normale regime alimentare ospedaliero.

 

Ricetta amica del sistema immunitario

Vellutata rinforzante curcuma zucca e ceci con crostini aromatici
 

Ingredienti per 4 persone

500 gr di zucca pulita
2 carote
1/2 cipolla dorata
1 cucchiaino di curcuma
800 ml di brodo vegetale bollente
sale marino integrale q.b.
20 gr di olio e.v.o. di oliva
200 gr di ceci lessati
la scorza di 1 limone biologico
2 foglie di alloro
1 rametto di rosmarino
40 gr di pane integrale in cassetta
1 cucchiaio di semi di zucca
 

Procedimento:

Mondare la cipolla e tagliarla a fettine. Farla rosolare in una pentola con un filo d’olio, le foglie di alloro ed il rosmarino per circa 2 minuti. Tagliare a pezzetti la zucca pulita e le carote pulite, metterle nella pentola, salare e lasciare insaporire altri due minuti. Ricoprire con il brodo vegetale e cuocere per circa 20 minuti girando ogni tanto. Intanto che la zuppa cuoce preparare i crostini aromatici. Tagliare il pane a cubetti, passarli nella scorza di limone e saltarli in padella con un filo d’olio fino a che non diventano croccanti. Appena la zuppa è pronta eliminare le foglie di alloro ed il rosmarino, aggiungere la curcuma e frullare con un frullatore ad immersione. Aggiungere i ceci e servire con un filo d’olio, i semi di zucca e i crostini aromatici.